Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Per maggiori info >

Ok

Made in Italy

Ogni azienda definisce se stessa e i propri prodotti come unici ed esclusivi, non è forse così? Ma perché ciò sia vero cosa deve avere un’azienda di tanto speciale? La risposta che ogni Cliente può ritrovare sicuramente in IMPRONTA è una vera anima ARTINDUSTRIALE, un binomio simbiotico tra artigianato e industria che estrae il meglio dai due fattori che lo compongono: artigianato significa ingegno, passione e mestiere che hanno scoperto nei secoli i segreti della materia facendone risaltare i pregi di dettaglio che nessuna macchina potrà mai cogliere; industria significa utilizzare le ultime tecniche e tecnologie per realizzare con la massima precisione e controllo i migliori standard costruttivi, di sicurezza, affidabilità ed efficienza nel tempo.

IMPRONTA è a buon titolo protagonista di quel concetto virtuoso di Made in Italy che tutto il mondo riconosce come eccellenza, che va oltre la qualità totale di una performance industriale perché in più c’è il cuore e il talento di maestri artigiani. Per questo possiamo dire che ogni nostra finestra, in ognuno dei suoi numerosi elementi compositivi, lascerà un’IMPRONTA indelebile nel vostro rapporto con la nobile materia del legno, nella forma di una foresta.
 

Fervono i preparativi per la seconda tappa italiana di Architect@work!
Impronta Porte e Finestre sarà presente anche quest'anno a Milano, il 14 e 15 novembre prossimi nel bellissimo contesto del MiCo di Mario Bellini.
I prodotti innovativi che presenteremo sono stati selezionati da un comitato tecnico indipendente formato da architetti e interior designer, al fine di garantire un’offerta di alto livello e di sicuro interesse.
Tutto sarà incentrato sul tema della LUCE, raccontato attraverso una serie di quattro seminari pomeridiani (per i quali è prevista l’erogazione di crediti formativi) e più mostre tematiche sul rapporto della luce con i materiali, l’architettura, lo spazio pubblico e privato e la fotografia.
L’interprete del rapporto è l’utente finale che, oltre a essere potenziale visitatore della manifestazione dedicata agli architetti e ai progettisti in senso ampio, vive concretamente gli spazi e ne apprezza le qualità sensoriali, non solo estetiche ma molto più complesse.
Luce, colore, modularità, tecnologia concorrono a definire soluzioni progettuali flessibili, adattabili, potenzialmente, a contesti fluidi, nei quali le diverse funzioni trovano collocazione in relazione l’una con l’altra: progettare, vivere, condividere.

STAND 35
Vi aspettiamo per vivere insieme quest'esperienza unica!

CONTATTACI PER AVERE IL CODICE DI ISCRIZIONE GRATUITO a info@impronta.info.

Per qualsiasi richiesta non esitare a contattarci

Impronta un mondo fatto di emozioni, sensazioni e tradizioni